Caso Cordoba

Caso Cordoba

recuperate con successo due eredità abbandonate

Il nonno era emigrato in Cordoba all’inizio del 1900 e proveniva da Castagnole Piemonte ( provincia di Torino). Prima si fermo nella Provincia di Buenos Aires, dove vive ancora una parte dei discendenti e poi si stabili nella provincia di Cordoba ottenendo un buon successo con il suo lavoro di agricoltore e allevatore. Nel 2000 la figlia, con oltre 90 anni torno in Pinerolo per rivedere la città in cui era nata e un ingegnere gli offri 50.000.000 di lire (oggi 25.800 Euro) per la sua quota di proprietà

villa

Nel 2010 una nipote, che rappresentava un altro pezzo della proprietà cerco notizie della loro parte di eredità, di cui non sapeva più nulla da molti anni e non aveva mai ricevuto ne affitti né rendiconti, tramite Eredita Italiane. Rilasciata una procura in meno di un anno la quota è stata venduta per 180.000 euro consegnati in efectivos direttamente in Cordoba. Visto il buon risultato e il rigore e la trasparenza con cui è stata gestita la questione anche l’altro ramo della famiglia ha dato la procura ad Eredità Italiane per vendere la loro quota. Il mercato immobiliare, che dal 2008 stava calando velocemente nel 2012 era in una delle peggiori condizioni di sempre. Eredità Italiane, invece di svendere la proprietà ha gestito, a nome di tutti i comproprietari, la valorizzazione del terreno facendo modificare e poi approvare il piano regolatore comunale. Adesso che una parte del terreno è diventata edificabile la quota è stata venduta a 240.000 Euro sempre consegnati in efectivos in Cordoba.

 

ingresso

Eredità Italiane, tramite il suo portale www.ereditaitaliane.it su quanto viene recuperata e venduta la proprietà solo al buon fine e  non ci sono spese da anticipare.  si paga con una percentuale perché ha l’esperienza specifica ed un team di 8 avvocati e 6 geometri ed ingegneri. E’ un servizio conveniente perché elevata qualitàè l’unico portale Web italiano specializzato ed offre un servizio di Eredità Italiane  gestisce e recupera proprietà degli eredi di migranti italiani in Argentina, Uruguay, Brasile, Ecuador e EE.UU adesso specialmente per i discendenti di emigrati che hanno lasciato l’Italia negli anni 1950-1960 e di coloro che hanno ancora delle proprietà in Italia e hanno difficoltà a seguirle e vogliono evitare di perderle con azioni di usucapione per colpa di procuratori infedeli.